03 Luglio 2020
documenti
percorso: Home > documenti

La solidarietà pelosa del "prima gli italiani" - di Luciano Scalettari

06-09-2016 - 133,21 KB - accoglienza profughi , Costruzione Sociale del Razzismo
icona relativa a documento con estensione pdf La solidarietà pelosa del "prima gli italiani" - di Luciano Scalettari


Ogni occasione è buona per dare addosso agli immigrati. Anche il terremoto. C´ è persino chi vorrebbe sospendere il soccorso in mare per usare quei soldi a favore delle vittime del sisma. Ma la solidarietà non chiede prima il passaporto.

Anche il terremoto diventa un´occasione per dare addosso agli immigrati. Alcuni mezzi d´ informazione riportano "brillanti" idee di sospendere l´aiuto in mare a chi rischia di morirci annegato per usare i fondi risparmiati per i terremotati. O ancora c´ è chi si scaglia contro i profughi che stanno – dicono – negli hotel a cinque stelle: cacciamoli, sostengono, e ci mettiamo quelli che sono rimasti senza casa ad Amatrice e negli altri paesi rasi al suolo. Proposte davvero geniali, luminosi esempi di solidarietà "benaltrista". Perché, allora, non rimettere in strada i senza fissa dimora? O perché non liberare anche le comunità di recupero dei tossicodipendenti per far posto alle vittime del sisma? Oppure – forza, liberiamo la fantasia – rimandiamo a casa dalle corsie d´ ospedale i meno malati per far posto ai feriti del Centro Italia. Beh, magari non tutti. Chiediamo prima il passaporto, e dimettiamo solo i non italiani. (...)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account