06 Dicembre 2020
documenti

Il corridoio della solidarietà. (di Guido Viale)

20-09-2015 - 155,59 KB - accoglienza profughi
icona relativa a documento con estensione pdf Il corridoio della solidarietà. (di Guido Viale)

Niente asilo. Il flusso di profughi non si fermerà di fronte all´Europa trasformata in fortezza con le armi e con l´ipocrita distinzione tra profughi (da accogliere) e migranti (da respingere)

Lo sgambetto con cui la cronista ungherese Petra Laszlo ha buttato a terra un profugo siriano che portava il proprio figlio in salvo da una guerra mai dichiarata è un´immagine plastica del cinismo e della crudeltà che domina le politiche dell´Unione Europea e traduce a livello individuale la brutalità con cui i suoi governanti hanno cercato di interrompere la corsa del governo Tsipras per portare in salvo il popolo greco da un disastro di cui non porta alcuna responsabilità. (...)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio