27 Novembre 2020
documenti

Come si vive in un centro di accoglienza per richiedenti asilo

25-09-2016 - 183,19 KB - accoglienza profughi
icona relativa a documento con estensione pdf Come si vive in un centro di accoglienza per richiedenti asilo

Lo ha raccontato Fabrizio Gatti sull´Espresso, che si è finto migrante a Foggia e ci ha passato una settimana, e ora c´è un´inchiesta

L´ultimo numero dell´Espresso contiene un lungo reportage di Fabrizio Gatti sul CARA (Centri di Accoglienza per Richiedenti Asilo) di Borgo Mezzanone, in provincia di Foggia, in Puglia. Gatti – come già aveva fatto altre volte in passato – si è finto un richiedente asilo e ha trascorso una settimana nel centro di Borgo Mezzanone, documentando pessime condizioni igieniche e un diffuso sistema di criminalità, fra sfruttamento della prostituzione e del lavoro e contrabbando di vari beni. L´inchiesta è stata ripresa da altri giornali – fra cui Repubblica, nell´editoriale della domenica di Eugenio Scalfari – e ha portato all´apertura di un´indagine della prefettura di Foggia richiesta dal ministero degli Interni Angelino Alfano.
La vicenda di Borgo Mezzanone non è isolata: la Puglia, una delle regioni più coinvolte e messe in difficoltà dagli sbarchi dei migranti dal Nord Africa, ospita decine di centri di accoglienza – alcuni in precarie condizioni da molti anni – oltre a diversi "ghetti" in cui vivono i migranti usciti dal sistema di accoglienza e costretti a lavorare in nero come braccianti per sopravvivere. Nemmeno la cooperativa che gestisce il CARA di Borgo Mezzanone è un nome nuovo: è la Senis Hospes, una cooperativa cattolica nota per gestire diversi centri di accoglienza del sud Italia e legata a La Cascina, una cooperativa vicina a Comunione e Liberazione e coinvolta nelle vicende di Mafia Capitale. (...)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio